Una vernice sostenibile che aiuta le barche ad essere più efficienti

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La collaborazione tra l’Università tedesca di Kiel e lo spin-off phi-stone ag ha prodotto una vernice sostenibile che aiuta le barche a migliorare l’efficienza dei loro viaggi.
L’imbarcazione “African Forest” che si sposta normalmente tra il Belgio e il Gabon è la nave che prima di tutte ha potuto sperimentare l’utilizzo di una vernice sostenibile che aiuta le barche a migliorare l’efficienza dei suoi viaggi, riducendo la quantità di carburante utilizzato e di conseguenza inquinando meno i nostri mari.

I ricercatori di Kiel e di Phi-Stone AG hanno sperimentato una vernice non tossica, che rende più difficile ai microrganismi di attaccarsi allo scafo delle navi con benefici ambientali: non c’è rilascio di sostanze inquinanti in mare, diminuiscono le emissioni in atmosfera, si risparmia sui costi del carburante perché le imbarcazioni viaggiano più leggere e anche la manutenzione della carena è più semplice.

Il Professor Karin Schwarz, vice president del Dipartimento trasferimento tecnologico dell’Università di Kiel dichiara soddisfatto: “Questo progetto in campo nano-tecnologico è un grande esempio di trasferimento dell’innovazione dall’università alle applicazioni industriali. Noi, come università, vogliamo trovare soluzioni ai problemi esistenti usando idee innovative. Per farlo, è necessario un dialogo costante tra scienza e imprese”.

La rivoluzionaria vernice, dopo due anni di test sulla “African Forest”, è stata premiata con il Marine Technology Global Entrepreneurship Competition e guarda al futuro. Il passo successivo è quello di riuscire a creare una tecnica a spruzzo in grado di applicare la vernice ecologica su grandi aree con estrema facilità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here