Una nuova tecnologia all’insegna della sostenibilità per Ferrari

Ferrari e PPG hanno collaborato per creare una nuova gamma di rivestimenti innovativi e altamente tecnologici. Questo nuovo sistema di verniciatura a bassa temperatura è stato sviluppato dallo stabilimento italiano di PPG a Quattordio, in stretto coordinamento con il centro R&D di Allison Park, Stati Uniti e la piattaforma europea di Ingersheim, Germania. PPG ha prodotto 61 diverse basi con tecnologia a bassa temperatura, combinando una base metallizzata e un trasparente colorato disponibile in una versione lucida e opaca. A conferma della continua ricerca, in Ferrari, del binomio sportività-eleganza.

Oggi Ferrari utilizza una base all’acqua che consente una rapida reazione di polimerizzazione e un’elevata resistenza all’umidità per generare uno strato superficiale più robusto. È qui che la creatività del team PPG è entrata in gioco, lavorando per trovare possibili soluzioni e superare gli attuali limiti. I Laboratori PPG hanno formulato una nuova resina “Low Cure” bicomponente, che essicca a basse temperature. Sviluppando un indurente che incorpora il trasparente basato sulla resina “low cure”, si sono potute migliorare le prestazioni chimiche e meccaniche, oltre alle performance di lucidatura e resistenza al graffio. PPG è estremamente soddisfatta di aver sviluppato questa tecnologia altamente sostenibile in termini di riduzione energetica.

L’aggiunta alla resina di un trasparente bicomponente appositamente formulato, ha permesso un aumento dell’idrofobicità chimica e una diminuzione della permeabilità all’acqua. È ora possibile essiccare l’auto a 100 gradi anziché 150, riducendo notevolmente i costi energetici per Ferrari.

I vantaggi

Il processo Low Cure permette di ottenere innumerevoli benefici, tra i quali:

  • L’introduzione di un approccio “multimaterial” nei futuri modelli Ferrari (fibra di carbonio)
  • Maggiore sostenibilità utilizzando un processo a basso consumo energetico per basi, trasparenti e primer in polvere
  • Riduzione dei costi di produzione e maggiore tutela ambientale
  • Armonia di colori semplificata se sia la scocca che i paraurti sono verniciati con gli stessi prodotti

“Questo è un nuovo processo per PPG e per Ferrari. Siamo all’inizio di quella che sarà una rivoluzione nel settore dei rivestimenti automobilistici. Siamo molto orgogliosi di aver lanciato questa nuova tecnologia innovativa e sostenibile per i nostri clienti “, spiega Rudi Saporiti, PPG Global Automotive Director FCA & Auto Market.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here