Una cooperazione scientifica del CNR con la Giordania

Scade il 30 giugno 2017 il bando per la presentazione di proposte di cooperazione scientifica e tecnologica nell’ambito dell’accordo tra il Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) e l’ente giordano Higher Council for Science & Technology/National Centre for Research & Development (Hcst/Ncrd).

La collaborazione finanzia progetti di ricerca congiunti per il biennio 2018-2019 relativi a tre aree scientifiche: ricerca, tecnologia e nanotecnologie per l’agricoltura sostenibile; ricerca, tecnologia e nanotecnologie per l’energia; ricerca e innovazione per il patrimonio culturale. L’accordo prevede il finanziamento di altrettanti progetti, per un contributo massimo annuale per parte di 10.000 euro ciascuno.

Le domande di partecipazione possono essere presentate da direttori di Istituti, dirigenti di ricerca, ricercatori, tecnologi e associati Cnr, compilate in italiano o in inglese dal responsabile del progetto e inviate online entro le ore 12.00 del 30 giugno 2017 con tutte le informazioni richieste dal bando. I dipendenti possono accedere tramite le credenziali Siper all’indirizzo http://intranet.cnr.it, mentre gli associati Cnr con provvedimento di associatura con scadenza minima al 31 dicembre 2018 devono prima essere censiti dal referente dell’Istituto presso cui sono associati, utilizzando l’indirizzo http://gestioneistituti.cnr.it, e poi registrarsi tramite la procedura https://utenti.cnr.it.

La collaborazione Cnr- Hcst/Ncrd copre le spese sostenute per viaggi e soggiorni in Giordania; un importo massimo del 35% delle spese già sostenute per la mobilità può essere usato per le spese di ricerca.

Una commissione italiana e una dell’Hcst/Ncrd valuteranno le proposte in base ai criteri della rilevanza scientifica, alla metodologia e al piano di lavoro delle attività e all’impatto dei risultati del progetto. L’elenco dei progetti vincitori sarà pubblicato sul sito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here