Nuovo processo per valutare corrosione nei motori diesel

Federal Mogul Powertrain ha recentemente sviluppato un nuovo processo per valutare la resistenza alla corrosione dei materiali con cui si fabbricano le canne dei cilindri. Le implicazioni di tale studio applicato ai processi produttivi consentiranno di fornire componenti sempre più durevoli.

La necessità di sviluppare nuovi materiali nasce per far fronte all’impiego sempre maggiore di carburanti di scarsa qualità e in presenza di elevati livelli di EGR; l’utilizzo di tali carburanti e dei diesel ad alto tenore di zolfo infatti tendono ad usurare maggiormente le superfici del cilindri realizzati in materiali ferrosi. Da ciò la necessità di valutare le performance dei materiali alternativi; è stato così sviluppato un processo che permette di garantire l’accuratezza dei raffronti.

Valutare la corrosione non è facile in quanto tende ad essere mascherata dalla normale usura meccanica; Federal Mogul ha riprodotto con accuratezza le soluzioni corrosive dei prodotti di combustione e le ha usate per condurre dei test. Essi hanno dimostrato che la corrosione più aggressiva si manifesta in presenza del condensato di zolfo. Valutando l’effetto di tale composto sulla comune ghisa è stato possibile stabilire che:

  • l’aggiunta di cromo migliora la resistenza alla corrosione;
  • un elevato tenore di ossido la facilita.

Queste scoperte saranno utilizzate per studiare i migliori materiali e rivestimenti superficiali per garantire la massima resistenza alla corrosione. Ciò permetterà una maggior durevolezza dei cilindri dei motori limitando manutenzioni e aumentando la vita utile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here