Vernice solare

La vernice solare Sun-believable

vernice_solareLa vernice solare Sun-believable è stata progettata negli Stati Uniti da un gruppo di scienziati guidato dal prof. Kamat Prashant del dipartimento di Chimica e Ingegneria Biomolecolare dell’Università Cattolica di Notre Dame, nell’Indiana, il quale ha realizzato una sorta di pasta costituita da nanoparticelle in grado di produrre energia elettrica.

Le particelle semiconduttive sono costituite da biossido di titanio e rivestite completamente da solfuro di cadmio o da selenurio di cadmio, che con l’acqua e una soluzione alcolica realizzano la speciale pasta da applicare su un qualsiasi materiale trasparente e conduttore  per generare la produzione di energia elettrica pronta per la fruizione per l’alimentazione di ogni tipologia di apparecchio elettrico di uso quotidiano.

La ricerca sulla vernice solare svolta dal prof. Kamat Prashant e dal suo team è stata pubblicata sulla rivista ACS Nano: il progetto innovativo è di rilevanza particolare nella sezione del fotovoltaico che ricerca alternative di piccole dimensioni nello sfruttamento dell’irraggiamento solare e che presentano dei costi maggiormente accessibili a tutti.

L’efficienza energetica della vernice solare Sun-believable

La vernice solare Sun-believable presenta le potenzialità di accumulo, conversione e sfruttamento dell’irraggiamento solare con un’efficienza energetica dell’1%, rispetto a quella al 10% dei tradizionali pannelli solari realizzati con base in silicio. La vernice solare, completamente spalmabile, ha dei costi ridotti, se confrontati con quelli delle comuni celle solari, ma l’efficienza energetica è di molto ridotta.

Per questo motivo, il solo obiettivo del prof. Kamat Prashant e dal suo team è quello di migliorare la realizzazione del composto delle materie prime di cui è costituita la vernice solare, per favorire e incrementare la capacità di produzione di energia elettrica, puntando sull’innovazione di poter integrare completamente il fotovoltaico sugli edifici in cui ancora non è possibile l’installazione, come per esempio le superfici verticali di grattacieli o strutture pubbliche di elevata altezza, che andrebbero a creare degli ulteriori spazi per sfruttare al meglio l’irraggiamento solare.

Il video seguente mostra una serie di installazioni di vetrate e finestre fotovoltaiche realizzate con celle solari trasparenti che presentano delle elevate potenzialità nell’accumulo dell’energia solare e nella conseguente trasformazione di energia elettrica. Tutte le tipologie di celle solari, come potete osservare dal video, sono installate su superfici di edifici verticali che altrimenti resterebbero esclusi dall’installazione tradizionale che prevede lo studio e la progettazione del posizionamento, il dimensionamento e l’inclinazione dei pannelli solari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here