Impianto di lavaggio Finep a trasportatore rovesciato

La divisione Finep di Dollmar Meccanica ha sviluppato e messo a punto una linea di impianti a trasportatore rovesciato caratterizzata da un elevata funzionalità e massima flessibilità grazie al fatto che il flusso dei pezzi in trattamento può agevolmente avvenire in modo multidirezionale, rimanendo su di una planarità costante.

L’impianto a trasportatore rovesciato è tradizionalmente composto da 9 processi di lavorazione, tipicamente necessarie per una pulitura di qualità di pezzi metallici anche molto complessi dopo il processo superficiale:

–       carico, attuabile in modo manuale o mediante manipolatore

–       precamera

–       primo lavaggio a caldo, durante il quale il singolo pezzo viene sostenuto in unico punto, ottimizzando così la percentuale di superfice esposta all’azione meccanica, temica e chimica degli spruzzi

–       drenaggio

–       secondo lavaggio a caldo

–       soffiatura ad aria compressa, dotate di speciali ugelli di soffiatura collegati all’aria compressa di rete, con elettrovalvola di intercettazione.

–       Drenaggio

–       asciugamento, la circolazione dell’aria all’interno del tunnel è assicurata da apposito elettroventilatore centrifugo ad alta portata, che alimenta una serie di coni soffianti opportunamente collocati

–       scarico.

 

La cadenza d’avanzamento del trasportatore rovesciato può avvenire sia in continuo che in modo intermittente ed è regolabile  passo a passo mediante la temporizzatore dei porta-pezzi intercambiabili o “multi-purpose” e il meccanismo di consenso all’avanzamento, con durata di stazionamento predeterminabile. Questo consente in processi di lavaggio, durante i quali i pezzi non possono subire accidentali contatti tra loro, di prevenire qualsiasi danneggiamento e di applicarsi a casistiche di lavaggio molto delicate e difficili da risolvere.

Il lavaggio posizionato dei pezzi avviene quindi mediante ugelli mirati del tipo “ a dardo” per il lavaggio dedicato di punti particolarmente difficili quali i fori cechi e corpi cavi. In molti casi, al fine di trattare famiglie di pezzi senza la necessità di riattrezzare il sistema di spruzzatura, le rampe porta ugelli vengono poste su sistema oscillante di salita/discesa mediante motoriduttore e relativo eccentrico.

 

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here