Nanomateriali

Il primo nanomateriale strutturale commerciale

Quando si pensa a materiali strutturali, di solito immaginiamo qualcosa di grande, robusto e ingombrante, come travi in acciaio dei ponti e negli edifici, e mentre stanno diventando famigliari i materiali compositi rinforzati con nanotubi di carbonio e nanofibre, è ancora difficile pensare che la struttura di metalli omogenei possa essere controllata su scala nanometrica consentendo allo stesso tempo una produzione su scala commerciale.

I ricercatori del National Institute for Materials Science di Tsukuba in Giappone hanno sviluppato il primo metallo nanostrutturato al mondo che potrebbe essere prodotto in scala industriale. Si tratta di un acciaio bainitico ad alta resistenza la cui struttura è controllata tra 20 e 50 nm. Il processo consiste in un trattamento termico del materiale a 200°C per 10 giorni. In questo modo è possibile produrre materiali strutturali con migliori e più uniformi caratteristiche meccaniche. Il problema riscontrato nell’acciaio così trattato è che risulta essere difficoltoso da saldare, ma i ricercatori pensano di poter trovare una soluzione per ovviare a questo inconveniente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here