Il mondo digitale influenza i colori del settore automotive

Il desiderio di tornare ad una maggiore semplicità e trasparenza in un mondo sempre più digitale ha ispirato il tema dominante dell’Automotive Color Trends 2017/18 – “Translucid” presentato da BASF.

I designer della divisione Coatings hanno tradotto le potenzialità delle nuove tecnologie di collezionare i dati dei singoli e di raccogliere grandi informazioni sia sociali che tecniche all’interno di una collezione di 65 nuovi colori.

Passaggio al digitale: blu intensi e nuovi colori chiari

L’era digitale sembra essere caratterizzata da una crescente attenzione alla bellezza del corpo e più in generale al mondo analogico: le persone desiderano una maggiore personalizzazione per “sfuggire” alla globalizzazione e più in generale al regime di “controllo statistico” che caratterizza la nostra epoca.

Questa tendenza influenza anche la gamma colori del settore automobilistico. Una selezione di tonalità calde del beige richiama i toni della pelle, mentre i blu scuro e gli azzurri esprimono la digitalizzazione del corpo umano.

Maggiore connessione: colori pastello e cromatici

In aggiunta a questo, lo scambio di dati senza limiti spazio-temporali contribuisce a creare confini fluidi. Le auto si stanno evolvendo da semplici veicoli in prodotti molto complessi che comunicano in maniera profonda con chi le guida e con l’ambiente circostante. La complessità del nostro rapporto con gli oggetti si riflette nella vivacità delle dimensioni e in una miscela di effetti precisi e chiari. I colori pastello e quelli cromatici, così come i blu intensi rappresentano le nuove tecnologie e sottolineano l’unicità dell’era digitale.

In generale, il rapporto di attrazione e paura che proviamo verso il nostro riflesso digitale oscilla tra i grigi scuri e medi.

La competenza nel colore della divisione Coatings di BASF

I designer della divisione Coatings di BASF in Cina, Giappone, Stati Uniti e Germania sviluppano ogni anno nuovi colori per l’industria automobilistica. Attraverso analisi e ricerche approfondite individuano le tendenze globali e i cambiamenti culturali che influenzeranno le scelte di colore dell’auto, con un anticipo che varia da tre a cinque anni. Oltre a intercettare le tendenze globali, i team locali identificano trend unici e legati al territorio, influenzati da circostanze e condizioni locali in Europa, Medio Oriente e Africa (area EMEA), Nord America e Asia-Pacifico.

Nell’area EMEA si guarda al futuro

Le persone che vivono nell’area EMEA sono estremamente eterogene, e altrettanto variegate sono anche le tendenze colore.

Le persone sono guidate da dinamiche invisibili e dalla necessità di rallentare rispetto al mondo digitale, frenetico e globale che stiamo vivendo. Cercano di allontanarsi dallo stile di vita ormai globalizzato attraverso la personalizzazione che, nell’ambito automobilistico, porta a colori inaspettati e insoliti, come un verde-giallognolo con una finitura opaca.

Questa varietà nell’area EMEA fa si che il design sviluppato per la regione non subisca solamente le influenze europee, ma anche quelle dei territori vicini. In particolare cresce l’attenzione verso il linguaggio del lusso mediorientale come un color oro bianco con un trasparente strutturato o texturizzato che espirme la prospettiva. Inoltre, in un mondo sempre connesso tramite Wi-Fi, c’è una forte necessità di oggetti fisici. Questo spiega anche il ritorno degli accessori retrò come i vinili. In un’ottica di modernizzazione, questa tendenza si traduce in un color mattone leggero con riflessi rossi pastello.

Il nuovo standard per i colori dell’auto deve essere ripensato con nuove funzionalità aggiuntive, come LK Black. Una moderna interpretazione del grigio antracite scuro, grazie all’innovativa tecnologia Solaric. Nelle giornate calde e soleggiate, questo innovativo sistema riflette la luce riducendo così la temperatura sull’intera superficie e all’interno della vettura.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here