Definiamo “NANOMATERIALI”

nanomatAi sensi della Raccomandazione della Commissione del 18 ottobre 2011 (2011/696/UE), con ‘nanomateriale’ s’intende un materiale naturale, derivato o fabbricato contenente particelle allo stato libero, aggregato o agglomerato, e in cui, per almeno il 50% delle particelle nella distribuzione dimensionale numerica, una o più dimensioni esterne siano comprese fra 1 nm e 100 nm. In casi specifici, e laddove le preoccupazioni per l’ambiente, la salute, la sicurezza e la competitività lo giustifichino, la soglia del 50% della distribuzione dimensionale numerica può essere sostituita da una soglia compresa fra l’1% e il 50%. In deroga al punto 2, i fullereni,
i fiocchi di grafene e i nanotubi di carbonio a parete singola con una o più dimensioni esterne inferiori a 1 nm dovrebbero essere considerati nanomateriali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here