Da Atotech una nuova tecnologia di mordenzatura esente da cromo esavalente

 

Fig_01Punto di riferimento mondiale nella fornitura di prodotti chimici speciali, impianti, assistenza e soluzioni per la produzione di circuiti stampati, sistemi avanzati di assemblaggio e semiconduttori, oltre che di finiture decorative e funzionali delle superfici, Atotech ha organizzato lo scorso 29 ottobre un evento di presentazione della propria nuova linea di metallizzazione delle materie plastiche con l’innovativa tecnologia Cr(VI)-Free. Oltre 200 i partecipanti al meeting, per una giornata informativa che ha visto la presentazione agli addetti ai lavori di temi importanti e con uno sguardo rivolto al futuro.

A dare il benvenuto è stato Pasquale Cozzolino, amministratore delegato di Atotech Italia, che ha dato ampio risalto all’evoluzione e alla crescita del Gruppo, tanto dal punto di vista dell’innovazione di prodotto, quanto dal punto di vista tecnico. Argomenti poi approfonditi da Romeo Taddei, vice presidente Europe & America, integrati anche con una disamina analitica sulle performance globali dell’azienda e della sua presenza nel mondo.

Nel suo successivo intervento, Gertjan van der Wal, vice presidente della divisione Gmf (General Metal Finishing Division), ha invece puntato l’attenzione sul futuro dell’industria galvanotecnica, anticipando l’approfondimento che Ernesto Salazar, WW business manager Deco/Pop ha preparato sulla mordenzatura esente da Cr(VI) e il suo stato dell’arte.

Dopo il tradizionale break, i numerosi partecipanti hanno seguito con attenzione Philip Hartmann, WW Technical manager Deco/Pop e Werner Richtering, responsabile R&D della divisione Gmf (General Metal Finishing Division). TriChrome, con la valutazione dei processi di cromatura ecosostenibili, e l’aspetto legale delle specialità chimiche (Reach e altre direttive) sono stati gli argomenti trattati e approfonditi.

Enrico Novara, Italy account manager di Elix Polymers, uno dei più importanti produttori di resine Abs e derivati in Europa, si è invece concentrato insieme al Business Development Manager Ignacio Buezas sull’importanza della qualità del substrato in ABS per migliorare l’efficienza produttiva nel processo di metallizzazione delle materie plastiche.

Dopo l’intervento di chiusura e il previsto lounch, la giornata è proseguita col trasferimento presso la sede di Lainate (MI) di Atotech Italia, dove ha avuto luogo l’inaugurazione della nuova linea di metallizzazione delle materie plastiche con l’innovativa tecnologia Cr(VI)-Free.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here