Corso modulare di trattamenti termici

trterI requisiti sempre più stringenti di leggerezza abbinata ad elevate prestazioni nei materiali strutturali, nel settore dei trasporti così come nell’edilizia e in molti altri campi di impiego, portano i progettisti a ricercare delle valide alternative ai più tradizionali materiali da costruzione. In questo contesto, l’alluminio e le sue leghe rappresentano i primi materiali di riferimento; in Europa, il settore dei trasporti ha per esempio visto raddoppiare nell’ultimo decennio la quantità di alluminio impiegato. L’Italia è peraltro da anni leader europeo nella produzione di semilavorati e di getti in lega di alluminio, con molte centinaia di aziende complessivamente coinvolte.

Con sempre maggior frequenza viene richiesto ad ingegneri e architetti di valutare le potenzialità di impiego di questa famiglia di materiali caratterizzata da numerosi aspetti positivi:

  • Leggerezza
  • Buone resistenza meccanica
  • Buona resistenza alla corrosione
  • Valenza estetica delle superfici
  • Attitudine alla saldatura e ai trattamenti superficiali.

Tutto ciò concorre a far ritenere l’alluminio un materiale “efficiente”, in grado cioè di ridurre i consumi, assicurare la riciclabilità, favorire la sostenibilità ambientale. È però chiara anche la necessità di saper progettare con l’alluminio, conoscendone i pregi da sfruttare al meglio e le problematiche, da evitare con i giusti criteri e approcci.

Il Corso di base proposto dalla Associazione Italiana di Metallurgia ha lo scopo di introdurre gli aspetti peculiari della progettazione con l’alluminio, ponendosi però una finalità ben precisa e subito utilizzabile: far conoscere, con riferimento a specifici esempi industriali, le più corrette modalità di impiego dell’alluminio e delle sue leghe, fornendo una panoramica delle tecnologie applicabili e dei fondamenti metallurgici che le supportano. Il Corso si articola quindi secondo un approccio fortemente applicativo, presentando dapprima case-histories “vincenti” di utilizzo dell’alluminio, illustrando quindi le tecnologie di processo più appropriate per le diverse situazioni, descrivendo poi in maniera sistematica le leghe disponibili e le loro caratteristiche più rilevanti, richiamando infine i principi metallurgici che consentono di ottenere, controllare e ottimizzare tali caratteristiche. I partecipanti potranno richiedere Crediti Formativi Professionali riconosciuti dall’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano.

Potete avere maggiori informazioni a questo link.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here