Axalta raggiunge i 50.000 spettrofotometri venduti

Più veloce, più piccolo e più accurato, lo spettrofotometro si connette via wireless al sistema di ricerca formule con un incremento della produttività della carrozzeria

Axalta, protagonista nel campo della gestione colore digitale per le carrozzerie, ha raggiunto il numero di 50.000 spettrofotometri venduti nel mondo dal lancio della prima generazione di dispositivi portatili per l’industria refinish nel 2005. Gli spettrofotometri sono semplicemente un modo migliore per abbinare le tinte, ed un abbinamento più veloce e preciso al primo tentativo si traduce per le carrozzerie in flussi di lavoro ottimizzati e in un risparmio di tempo.

Per celebrare questo traguardo BYK-Gardner, tra i leader a livello globale nel campo della misurazione del colore, ha voluto creare uno spettrofotometro in edizione limitata verniciato con lo StarLite, il Colore Auto dell’Anno 2018 di Axalta.  StarLite è una tinta moderna, brillante e riflettente per i veicoli di oggi e del futuro che utilizza il processo triplo-strato di Axalta per creare un effetto perlato assolutamente accattivante.

Il primo dispositivo di questa serie è stato donato a Joe McDougall, President Global Refinish e EMEA di Axalta da Frank Wagner, President di BYK- Gardner, in occasione dell’IBIS Global Summit 2018 tenutosi nella città tedesca di Monaco.

“La celebrazione della vendita del 50.000esimo spettrofotometro nel mondo intende sottolineare l’importanza che i carrozzieri danno ad un abbinamento colore accurato e veloce” ha dichiarato McDougall. “Questo dispositivo piccolo ma molto tecnologico è una dimostrazione del nostro impegno verso l’offerta di tecnologie innovative. Questi strumenti con la loro tecnologia brevettata, sono progettati per ottenere giorno dopo giorno un perfetto punto tinta in modo accurato, efficiente ed affidabile.  Quando vengono utilizzati in abbinamento al nostro software di gestione colore sono la reale rappresentanza del nostro sostegno alla clientela nella transizione dai sistemi tradizionali a processi completamenti digitali.”

Wagner ha detto: “L’importanza della ricerca colore digitale è confermata dal fatto che così tante carrozzerie hanno compreso i benefici di questi strumenti nelle loro attività lavorative. Siamo orgogliosi di offrire questa soluzione nel mercato refinish al fianco di un partner come Axalta e confidiamo nella sua continua crescita.”

Nel 1994 Axalta fu una tra le prime aziende produttrici di vernici ad offrire ai clienti refinish un dispositivo digitale per la misurazione del colore con il relativo software. Nel 2005, Axalta formò una partnership con BYK-Gardner per lo sviluppo e la produzione di una nuova generazione di spettrofotometri con il primo dispositivo multi-angolo che utilizzava dei diodi a emissione luminosa. Nel 2011, Axalta fu la prima ad offrire alle carrozzerie un dispositivo per la misurazione sia del colore che degli effetti. Oggi gli spettrofotometri sono più piccoli e più intelligenti ed offrono funzionalità aggiuntive come connessione WIFI, touch screen e una comoda stazione di ricarica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here