Altea loves Puglia: ufficiale l’ingresso nel consorzio Dhitech

Il distretto pugliese Dhitech è una fucina di idee e talenti. Durante la scorsa estate il progetto “Catapulta” pensato in Salento ha permesso ai migliori laureati della regione di vivere per due mesi a stretto contatto con le realtà presenti in Silcon Valley e carpire tutti i segreti del sogno americano.

Viste le numerose attività che sin dal 2005 hanno permesso a Dhitech di diventare uno dei poli tecnologici più attivi in Italia è con piacere che Altea Federation comunica l’ingresso di Altea SpA nel capitale di Dhitech per incentivare lo sviluppo di progetti di ricerca e innovazione in collaborazione con il mondo dell’università.

Di Dhitech fanno parte enti di ricerca pubblici, imprese e istituti come l’Università del Salento, l’Università di Bari, il Politecnico di Bari che sono costantemente impegnate ad incentivare lo sviluppo economico produttivo sia regionale che nazionale favorendo la nascita di nuove imprese ad alto contenuto tecnologico. Con tali premesse è facile capire il perché dell’ingresso di Altea SpA come soggetto attivo nel consorzio vista la possibilità di mettere a frutto tutto il know-how aziendale per progetti a medio e lungo termine.

Le attività del Dhitech si muovono su tre ambiti specifici: le nanotecnologie molecolari per la salute e l’ambiente, l’ingegneria tissutale per la medicina rigenerativa e le tecnologie dell’informazione e della comunicazione per i servizi ed i prodotti industriali. Ogni aerea ha un proprio Living Labs, contesti e luoghi dove i soggetti impegnati per la finalizzazione di una attività si incontrano per delineare gli sbocchi economici e studiare la strategia di applicazione; un vero e proprio hub a metà strada tra incubatore e startup.

Con l’ingresso nel consorzio Dhitech si rafforza ulteriormente la presenza di Altea in Puglia. Nel 2010 nasce EKA Srl lo spin-off universitario frutto della collaborazione tra PLM Systems (parte di Altea Federation) e l’Università del Salento che ha dato vita ad un team di oltre 60 consulenti le cui attività nel campo del Product Lifecycle Management hanno permesso di ottenere un fatturato consolidato di oltre 6 milioni di euro. Ed è solo l’inizio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here