Adempimenti del mese di aprile 2018: MUD e altro

MUD
Scade il 30 aprile la data di presentazione della dichiarazione annuale MUD relativa al 2017.
Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 28 dicembre 2017 (pubblicato nel Suppl. Ordinario n. 64 della Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 303 del 30-12-2017) ha approvato il modello unico di dichiarazione ambientale (MUD) da presentare entro il 30 aprile di ogni anno con riferimento all’anno precedente.

Modalità di compilazione, schede e moduli già previsti negli anni precedenti per il MUD ordinario rimangono invariati cambiano invece le modalità di presentazione del MUD semplificato. La compilazione potrà avvenire in questo caso solo utilizzando l’apposita applicazione disponibile all’indirizzo https://mudsemplificato.ecocerved.it/ dove sono anche reperibili le istruzioni per il semplice utilizzo dell’applicazione stessa.
Bisognerà fare attenzione alle condizioni che consentono di compilare il MUD semplificato.

PRTR
Le aziende soggette ad Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) (codice E-PRTR 2f ovvero: Impianti per il trattamento superficiale di metalli e materie plastiche mediante processi elettrolitici o chimici con volume delle vasche di trattamento di 30 m3) devono presentare entro il 30 aprile la dichiarazione annuale PRTR per l’anno 2017. Le istruzioni per le modalità di trasmissione si possono reperire all’indirizzo dell’ISPRA:
http://www.isprambiente.gov.it/it/temi/Aria/emissioni-in-atmosfera/dichiarazione-prtr-2018-dati-2017
Si sottolinea che la mancata trasmissione della dichiarazione entro il termine del 30 aprile è soggetta a una forte sanzione amministrativa pecuniaria.

SISTRI
Non è stata una sorpresa. Il sistema che sanziona la mancata o errata compilazione di SISTRI è stato prorogato fino al 31 dicembre 2018 con una disposizione prevista nella Legge di bilancio 2018.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here